Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Anthony Zinno toglie la scena a Hellmuth e vince il suo terzo braccialetto Wsop

  • Scritto da Ca

Anthony Zinno toglie la scena a Hellmuth e vince il suo terzo braccialetto Wsop nella specialità 7 Card Stud. 

Chi si aspettava l’ennesimo record di Phil Hellmuth ha avuto comunque una bella notizia da scrivere, leggere, raccontare: Anthony Zinno conquista il terzo braccialetto alle World Series of Poker 2021 vincendo l'Event #19 $ 10.000 Seven Card Stud Championship, un torneo che ha attirato 62 giocatori e ha offerto un montepremi di $ 578,150. Numeri in netto calo in queste World Series ma i field rimangono tostissimi e la vittoria per Zinno vale comunque $ 182.872 e, come detto, il terzo braccialetto della sua carriera. L’ex player of the year del World Poker Tour, in precedenza aveva vinto l'Event #60 delle WSOP 2015 $25.000 High Roller Pot-Limit Omaha per $1.122.196 e l'Event #60 delle WSOP 2019: piatto da $1.500 -Limit Omaha Hi-Lo 8 per $ 279.920.

Anthony non si aspettava che il successo arrivasse dallo Stud: “È irreale perché il 7 Card Stud è uno dei giochi a cui mi sono avvicinato solo di recente", ha detto nell'intervista Wsop. "Alcuni dei migliori giocatori di stud al mondo erano in campo... Che onore. Ho capito che potrei giocare a poker tutta la mia vita e non vincere mai più un altro braccialetto allo stud. Questi ragazzi sono così bravi che, onestamente, non sono assolutamente al loro livello”.

Dal 2016, Zinno ha lavorato duramente sulle sue abilità nei mixed game: "È molto importante per me dimostrare a me stesso che il duro lavoro che ho fatto nei giochi misti ripaga", ha detto. "Ho ancora molta strada da fare, però. So di avere ancora molte perdite in tutte le partite, ma sto migliorando e questo è ciò che è importante per me".

La vittoria è stata dedicata alla madre e alla sorella: "Quando stavo finendo la scuola di legge e ho deciso che volevo giocare a poker per vivere, mia madre e mia sorella mi hanno supportato dal Day 1, non lo dimenticherò mai. Avere il sistema di supporto è fantastico. Ti dà quella fretta, quella fiducia quando giochi, è davvero bello".

All'inizio della giornata, tutti gli occhi erano puntati su Phil Hellmuth, che stava cercando di vincere il suo sedicesimo braccialetto da record. Sfortunatamente per il "Poker Brat", l’uscita in quarta piazza lo condanna a riprovarci in altri eventi. Tuttavia ha segnato il quarto piazzamento a premio e il terzo tavolo finale della serie, probabilmente il suo miglior inizio di sempre alle Wsop.

E Zinno ha definito così il gioco di Hellmuth: "Il gioco di Phil è fenomenale. È troppo sottovalutato da gran parte della comunità del poker. Semplicemente non sanno cosa vuol dire sedersi e giocare, ad esempio, partite miste a corto raggio con Hellmuth”. A buon intenditor poche parole.

Il payout:

1 Anthony Zinno Stati Uniti $ 182.872

2 James Chen Taiwan $ 113.024

3 Jose Paz-Gutierrez Bolivia $77,227

4 Phil Hellmuth Stati Uniti $ 54,730

5 Jack McClelland Stati Uniti $ 40,284

6 Stephen Chidwick Regno Unito $30.842

7 Jason Gola Stati Uniti $24.601

Altri notables a premio, Scott Bohlman (8° - $ 20,480), George Alexander (9° - $ 17.828) e Dan Zack (10° - $ 16,262).

Share