Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Danilo Donnini vince il Ring Omaha Hi/Lo Wsop Circuit: 'Una bella soddisfazione!'

  • Scritto da Cesare Antonini

Danilo Donnini conquista il primo Ring italiano al Wsop Circuit del King's Resort di Rozvadov in Repubblica Ceca. 

L’Italia strappa il primo Ring delle World Series of Poker edizione Circuit in corso di svolgimento in quel di Rozvadov al King’s Resort in Repubblica Ceca. E’ un player storico come Danilo Donnini a distinguersi in un gioco mixed, l’Omaha Hi/Lo che ha raccolto 93 entries per una prize pool di 47.500 euro. E la fetta più grande del montepremi se l’è aggiudicato proprio Danilo per una prima moneta da 13.061 euro dopo aver battuto in heads up il serbo Joe Ryan (è un nickname). Sul gradino più basso del podio, invece, c’è Aleksandr Nanchev per 6.080 euro. A premio sono andati in 11 e Donnini è stato l’unico italiano nella zona in the money.

E il torneo è stato quasi un dominio per Danilo che con questo successo si porta verso il mezzo milione di dollari vinti in carriera. Finora il suo best live cash è stato un roboante successo all’IPT di Campione d’Italia nel novembre 2011 per 240mila euro: “Il primo tavolo è andato molto bene al Day1 perché 3-4 players che non sapevano neanche le regole e la fortuna di pescare questi avversari è stata determinante - racconta Donnini a Gioconewspoker.it - e nel giro di due ore ho fatto quattro player out e ho accumulato uno stack importante chiudendo molto bene il primo giorno da secondo in chips. A 12 left ero sceso sotto average visto che avevo preso un colpo al river che mi ha penalizzato. Poi sono riuscito a bluffare anche nell’Hi/Lo dove e con un paio di colpi. In questa variante non è facile condurre qualche bluff ma il braccio ce l’abbiamo anche lì ed è andata bene!”.

Nella fase decisiva stava per succedere l’incredibile: “Sì perché a 4 left ho avuto quattro volte il match point per eliminarli tutti insieme ma tutte le mani hanno chiuso dei low migliori del mio al river. Incredibile davvero, avevano quasi sempre A2 in mano. Prendevo il pot High e loro prendevo il Low, il loro stack veniva eroso sempre di più finché alla fine ho buttato fuori lo short e a tre left c’è stato lo scontro decisivo con il bulgaro Nanchev. Io avevo colore second nuts e Low al 6 e ho vinto visto che lui aveva Low al 7. L’heads è durato pochissimo visto che siamo partiti 3,3 milioni contro 400mila ed è durato tre mani praticamente”.

Grande gioia per Donnini: “E’ stata una grandissima soddisfazione anche se la prima moneta non è enorme ma il Ring, la vittoria e anche un ticket per le World Series di Las Vegas della prossima estate (non ci hanno ancora detto che torneo sarà), completano una bellissima esperienza che mi riempie di felicità”.

E adesso? “Devo decidere cosa fare, il mio programma era quello di rientrare ma sto pensando ancora cosa fare!”.

 

Il payout:

Pos. First name Last name Nationality Payout
1 Danilo Donnini Italy € 13.061
2 Joe Ryan Serbia € 9.286
3 Aleksandar Nikolaev Nanchev Bulgaria € 6.080
4 blefftomuch Germany € 4.679
5 Marek Pawel Golebiewski Poland € 3.705
6 Jaroslav Peter Czech Republic € 2.898
7 Alexander Sazhinov Russian Federation € 2.280
8 Mr. Miyagi Germany € 1.781
9 Templar Greece € 1.354
10 Mikkel Frimer Plum Denmark € 1.188
11 Alimcflx France € 1.188

 

Share