Il gioco con vincita è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza. Consulta probabilità di vincita su www.aams.gov.it
Log in

Wsop 2022, Italia super nelle varianti con tanti cash ma senza acuti

  • Scritto da Ca

Tanti cash ma nessun acuto per gli azzurri alle World Series of Poker 2022 con Melara, Sammartino, Pescatori, Mancini, Pescatori e Sorrentino. 

Italiani fortissimi e sempre più skillati nelle varianti nell’edizione 2022 delle World Series of Poker, la prima “normale” dopo il Covid-19. Numericamente non siamo ancora tantissimi ma la qualità è altissima e andiamo a vedere tutti i risultati che potevano essere impreziositi da un altro Day2 di Dario Sammartino che esce, però, nel No Limit 2-7 Lowball Draw Championship.

MELARA ‘HORSE’ PAZZO SENZA FINAL TABLE - Altra deep run che si chiude vicina al final table in 13esima piazza. Maurizio Melara vince 9.601 dollari nell’Event #32: $ 1.500 H.O.R.S.E delle World Series of Poker che ha visto vincere Steven Albini per una moneta da 196.089 dollari. A premio tra le primissime monete distribuite c’era anche Gianluca Speranza che è uscito 219esimo per 2.632 dollari.

Braccialetto ad Albini che fa sempre notizia. Oltre ad aver battuto un field di 773 giocatori pieno di professionisti e specialisti del gioco misto, nel suo studio di registrazione a Chicago ha prodotto album per artisti del calibro di Nirvana e Jimmy Page.

Il primo braccialetto di Albini è arrivato in un evento Seven Card Stud nel 2018 e ora quest’altro torneo molto tecnico e che accresce il suo valore pokeristico anche se preferisce rimanere un semi pro.

BIG BET, ALTRO CASH E PUNTI POY PER SAMMARTINO - Nella notte altro cash per Dario Sammartino che si piazza 40esimo per 4.000 dollari e 47.2 punti Poy, nell’Event #35 $2.500 Mixed Big Bet che va al final day con Drew Scott al comando con 1,3 milioni di gettoni. Sono rimasti in 17 in un evento da 281 entries e prize pool da 625mila dollari. In gioco ancora sei vincitori di braccialetti come  Rami Boukai, Keith Lehr, Scott Bohlman, Renan Bruschi e il Day 1 chip leader Richard Ashby.

SEVEN CARD DELUSIONE MA ITM PER MANCINI E PESCATORI - Altri due cash nelle varianti e, più specificatamente, nel Day2 dell’Event #36 Seven Card Stud Hi Lo 8 or Better. Si ferma in 24esima piazza l’oriundo Angelo Mancini per 3.839 dollari mentre deluso, da come ha commentato l’uscita sui social, Max Pescatori che abbandona l’evento in 61esima posizione per 2.421 euro. Intanto sono in 15 ad arrivare al final day su 471 entries per oltre 628mila dollari in palio.

SORRENTINO CHE FAI? DAL PODIO ALL’ELIMINAZIONE - Peccato, invece, per Raffaele Sorrentino che partiva terzo in chips nel $1,500 Freezeout No-Limit Hold’em. Il field di partenza si dimezza (158 promossi alla seconda giornata) quasi subito e il calabrese purtroppo deve abbandonare il torneo addirittura in 74esima piazza per una moneta da 4mila dollari. Era una delle più vive speranze per il braccialetto negli ultimi giorni.

Share